Sorteggio sfortunato nell’Euro Cup per l’Acquachiara. Polemiche del DG Pezzuti

Sorteggio sfortunato nell’Euro Cup per l’Acquachiara. Polemiche del DG Pezzuti

Sorteggio tutt’altro che favorevole alla Carpisa Yamamay Acquachiara nel primo turno di Euro Cup. La squadra di Paolo De Crescenzo è finita nel girone di Atene, l’unico a sei squadre, l’unico veramente difficile da affrontare. Ne fanno parte, infatti, oltre ai tedeschi dell’Esslingen e agli olandesi dell’Utrecht (squadre abbordabilissime), altre tre formazioni di medio-alto valore: i padroni di casa del Vouliagmeni, i russi del Sintez Kazan e i montenegrini dello Jadran Herceg Novi, squadra nella quale milita l’ex posillipino Zlokovic. Si qualificano per i quarti di finale le prime due classificate.

Girone tosto, non c’è che dire commenta Paolo De Crescenzo e aggiunge: “Quattro candidate per due soli posti a disposizione, sarà una bella battaglia. Cercheremo di essere pronti“.

Amareggiato e giustamente polemico il direttore generale dell’Acquachiara Massimo Pezzuti: “Distribuzione delle squadre assolutamente inspiegabile. Non solo siamo capitati contro avvversarie molto forti, ma anche nel girone più numeroso. Al confronto gli altri sono una barzelletta, in particolare quello di Malta (l’unico senza squadre italiane, ndr). L’anno scorso siamo arrivati in semifinale, avremmo meritato di essere maggiormente tutelati, avremmo meritato di essere testa di serie, ammesso che siano state previste. E se lo erano, mi chiedo quale fosse il criterio di assegnazione, visto l’esito assolutamente infelice del sorteggio. Per come siamo stati trattati, aggiungo che il gioco non vale la candela: abbiamo speso 4500 Euro per l’iscrizione e rischiamo di uscire fuori dopo soli tre giorni di gara“.

 

Si gioca dal 31 ottobre al 2 novembre, la Carpisa Yamamay dovrà disputare cinque incontri in tre soli giorni. A meno che la Len non decida di anticipare di un giorno facendo iniziare il girone di Atene il 30 ottobre. Ed ecco la composizione dei quattro gironi:

Girone di Atene: Acquachiara (Ita), Esslingen (Ger), Jadran Herceg Novi (Mne), Utrech (Ned), Sintez Kazan (Rus), Vouliagmeni (Gre).