Nuovo impianto di trattamento del percolato in Villaricca presso Cava Riconta

Nuovo impianto di trattamento del percolato in Villaricca presso Cava Riconta

La Regione Campania con il Decreto n. 1415 del 09/10/2014 (DIP. 52- DG 5 – UOD 17) ha formalmente autorizzato l’ampliamento dell’attuale impianto di percolato situato in Villaricca (NA) presso la (ahimè famosa) discarica di “Cava Riconta”, passandolo dagli attuali 50 metri cubi al giorno a 500 metri cubi giornalieri.
Non sono necessarie spiccate competenze tecniche per capire che il termine “ampliamento” è solo un eufemismo in quanto trattasi di un vero e proprio NUOVO IMPIANTO DI TRATTAMENTO DEL PERCOLATO che, peraltro, non servirà solo la discarica di “Cava Riconta” – la quale purtroppo continua a produrne ancora – ma l’intera Regione Campania e, con molta probabilità, viste le dimensioni, anche altre Regioni.

E’ l’ennesima mortificazione di una popolazione a cui lo Stato con una legge (DL 61/2007) aveva assicurato il divieto di nuovi siti di smaltimento finale dei rifiuti.
E’ l’ennesima mortificazione di una comunità che si sente sempre più sola in una strenua lotta per la difesa del proprio territorio e delle proprie famiglie; di una comunità a cui vengono promesse bonifiche ma che continua a riceve solo rifiuti.
In questo contesto, ed a più dieci giorni dall’emanazione del Decreto Regionale, ancora non si sente il Partito Democratico a tutti i suoi livelli sovracomunali.
Il Partito Democratico ha il dovere di assumere una posizione di contrasto, ferma ed univoca, a questo ennesimo scempio cessando l’assordante silenzio in cui sembra imprigionato.
Io credo in questo Partito e credo che questo partito debba far sentire a gran voce la propria voce!
Gli amministratori comunali da soli non possono vincere questa difficile battaglia. Da soli non ce la possono fare! Per avere una speranza concreta c’è bisogno dell’impegno e dell’aiuto di tutta la classe politica sovracomunale.
Il PD scenda in campo, senza bandierine, senza demagogie e senza strumentalizzazioni, ma con la determinazione che, quando vuole dimostrare – e mi rivolgo direttamente al premier Renzi –, sa dimostrare.
Per questo chiedo la convocazione straordinaria di una Direzione Regionale congiunta a quella Provinciale, alla presenza del Segretario Nazionale – Presidente del Consiglio – allargata a tutti i Parlamentari e Consiglieri Regionali della Campania nonché agli amministratori locali per segnare due impegni chiari ed inequivocabili:
1) NO AL NUOVO IMPIANTO DI TRATTAMENTO DEL PERCOLATO A VILLARICCA
2) INIZIARE SUBITO LE BONIFICHE DEI TERRITORI DELLE DISCARICHE.
Questa terra già è diventata LA TERRA DEI FUOCHI, cerchiamo di non farla diventare la TERRA DI NESSUNO.
Chiedo, altresì, al Segretario della circolo di Villaricca la trasmissione immediata della presente a tutti i circoli limitrofi del PD.
Francesco Mastrantuono
Consigliere Comunale di Villaricca
iscritto al Partito Democratico