Ferrario: “Ricordi stupendi mi legano a Napoli-Juve, per noi valeva lo scudetto”

Ferrario: “Ricordi stupendi mi legano a Napoli-Juve, per noi valeva lo scudetto”

Moreno Ferrario, ex difensore del Napoli con cui ha vinto tanti titoli, è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni durante Club Napoli All News: “Reveillere? Hanno voluto aspettare per il terzino, adesso è giusto accontentarlo. Si gioca su tutti i fronti, è giusto prendere gli uomini giusti. Juventus-Napoli? Questa partita per noi valeva, non quanto uno scudetto, ma poco ci mancava. È un ricordo incancellabile per me, emozioni uniche. Obiettivi? Questo allenatore ha fatto capire che non si deve scegliere tra Champions e Scudetto. Fa turnover e vuole vincere sempre, non dice voglio questo o voglio quello, questo allenatore ci sta facendo abituare ad una nuova mentalità. Il campionato è più semplice della Champions, si può sbagliare, il cammino tra l’altro è quello giusto: hai vinto la Coppa Italia, vinci lo Scudetto e poi punti alla Champions. Roma? Non mi preoccupo. Il Napoli sta facendo le proprie partite e vede quello che succede di volta in volta, provando a giocarsela con tutti. Crocevia? Questa sarà una partita, se la vinci, che diventa storica. Higuain-Tevez? Due grandi giocatori, io non pensavo però che Higuain fosse questo tipo di giocatore. A Madrid giocava, entrava, era in un contesto particolare. Higuain non è un giocatore da 30 goal, è un giocatore da 15, ma a differenza di Cavani fa 15 goal che determinano l’andamento di una stagione”.