Marano, caso Di Grezia: scende in campo anche la Cisl

Marano, caso Di Grezia: scende in campo anche la Cisl

La Cisl regionale scende ufficialmente in campo per perorare la causa di Tiziana Di Grezia, la responsabile dell’ufficio legale del Comune sospesa per sei mesi dalla commissione disciplinare dell’Ente. Una nota è infatti pervenuta nei giorni scorsi al Comune, attraverso la quale il sindacato sollecita la revisione del provvedimento. La commissione disciplinare del Comune, composta dai dirigenti De Biase, Di Lorenzo, Gargiulo e Cappuccio, esaminerà nuovamente il caso la prossima settimana. Prima della Cisl si erano mossi un consigliere comunale di maggioranza, autorevoli esponenti del consiglio e della giunta regionale, tutti fortemente interessati alla vicenda che tanto clamore ha suscitato all’interno del palazzo municipale. L’avvocato in questione, assunto nel 2010 con un contratto a tempo indeterminato, è infatti destinatario di un provvedimento disciplinare per aver – nonostante i reiterati solleciti – “chiuso un occhio” nei confronti di un legale che, per molto tempo e senza alcuna autorizzazione scritta, ha usufruito dei locali del Comune (ufficio legale), svolgendo la propria attività in quel luogo, e costituendosi (in alcune occasioni) in giudizio a difesa degli interessi dell’Ente, pur non essendo ufficialmente convenzionato con esso.