Operaio di Qualiano morto nel crollo della stazione di Portici: otto indagati

Operaio di Qualiano morto nel crollo della stazione di Portici: otto indagati

Novità nelle indagini sulla morte di Raffaele Di Francesco, l’operaio di Qualiano morto lo scorso martedì nel crollo della vecchia stazione ferroviaria di Pietrarsa, vicino Portici. Sono state infatti iscritte otto persone nel registro degli indagati. L’ipotesi è di omicidio colposo.

INDAGATI – Gli otto sono dirigenti di Rfi, proprietaria della stazione, e titolari delle ditte appaltatrice e subappaltatrice dei lavori. L’autopsia si svolgerà giovedì. Lo stesso giorno il consulente della Procura eseguirà un sopralluogo nel cantiere. Obiettivo del procuratore aggiunto Luigi Frunzio e del sostituto Anna Frasca è capire se Di Francesco sia precipitato mentre demoliva il soffitto della stazione col martello pneumatico, come hanno dichiarato i suoi due colleghi di lavoro, sopravvissuti all’incidente, o se invece sia stato travolto dai calcinacci mentre lavorava sul piano sottostante, come hanno riferito altri operai. Di Francesco a causa della crisi solo pochi mesi fa si era reinventato muratore.