Incidente rotonda Auchan: morto anche l’altro passeggero. Si tratta di Giulio Capocotta

Incidente rotonda Auchan: morto anche l’altro passeggero. Si tratta di Giulio Capocotta

Non ce l’ha fatta Giulio Capocotta, l’uomo che era in auto con Gianfranco Petricciuolo, il 38 enne che ha perso la vita in un incidente stradale nella notte tra domenica e lunedì.

Capocotta, 43 anni, era in coma farmacologico indotto, ma le condizioni sono risultate critiche sin da subito. Il suo cuore ha smesso di battere nel reparto di rianimazione del Cardarelli di Napoli dove era stato immediatamente trasportato. Due giorni di agonia per l’uomo che, insieme a Gianfranco, quella notte rientrava da lavoro come ogni giorno. I due infatti si recavano spesso insieme nel nuovo ristorante “La dolce vita” in via San Nullo che Capocotta aveva inaugurato appena 6 giorni fa.

13.54 Non c’è ancora il lutto ai cancelli di ingresso dell’abitazione di Gianfranco Petricciuolo. La strada è deserta e qualche vicino ancora non sa della tragica notizia. Così si sveglia via Cicerone asse viario nella periferia di Qualiano. Un vialetto nel dedalo di strade a ridosso della circonvallazione.

 

Mancavano quindi pochissimi metri per arrivare a casa. Dalla rotatoria dell’Auchan all’abitazione di Gianfranco mancavano una manciata di minuti. Per adesso il corpo del 38enne è al secondo Policlinico di Napoli in attesa dell’autopsia. I giovani a bordo dell’altra auto invece sono ancora ricoverati. Le forze dell’ordine intanto attendono risultati dell’alcool test effettuato sul giovane 21enne di Casalnuovo che guidava la vettura che ha impattato con la macchina di Gianfranco.I militari intanto vogliono verificare se il giovane a bordo della Punto che ha causato l’incidente fosse ubriaco o meno.

 

Qualiano affronta in pochi giorni due frementi lutti. Prima l’operaio Raffaele Di Francesco vittima di un incidente sul lavoro e poi il pizzaiolo. Due tragedie che hanno sconvolto la città che si stringe intorno al dolore delle famiglie. Intanto restano gravi le condizioni del 43enne che era accanto a Gianfranco. L’uomo è in terapia intensiva e si teme per la sua vita.