Qualiano piange la morte di Gianfranco: “Era un ragazzo dolcissimo”

Qualiano piange la morte di Gianfranco: “Era un ragazzo dolcissimo”

Era un appassionato di body building e amava il suo lavoro Gianfranco, il 38enne che ha perso la vita in un incidente stradale nei pressi della rotonda Auchan. A ricordarlo su Facebook è la sorella, incredula e sconvolta per l’accaduto che scrive “Un grave lutto ha colpito la mia famiglia, mio fratello è morto in un incidente stradale, sto malissimo”.

IL RICORDO DEGLI AMICI – Ma il tragico evento ha colpito non solo la famiglia, ma tutta la comunità di Qualiano che difatti ha espresso il suo cordoglio e la vicinanza ai parenti commentando nel gruppo “Sei di Qualiano se”. Diversi i compagni che lo ricordano come un ragazzo dolce e affabile che ha perso la vita tornando da lavoro. Sono svariati i commenti dei suoi amici di allenamento che scrivono “lo ricordo con affetto in palestra, non capisco perché si deve morire così’”. A riguardo, c’è chi infatti solleva un problema di sicurezza stradale delle rotonde. Gianfranco amava il suo lavoro di pizzaiolo. aveva infatti anche partecipato al 13esimo campionato mondiale del pizzaiolo.

L’OPERAIO MORTO A PORTICI – Questa di Gianfranco è la seconda morte in pochi giorni che colpisce la comunità di Qualiano. Solo qualche giorno fa a perdere la vita fu Raffaele Di Francesco, operaio che lavorava alla ristrutturazione della stazione ferroviaria di Portici.