Marano, debiti comunali: all’avvocato Marone 400 mila euro suddivisi in più tranche. Consulenze legali dal 2001 al 2012

Marano, debiti comunali: all’avvocato Marone 400 mila euro suddivisi in più tranche. Consulenze legali dal 2001 al 2012

Avvocato Marone- Comune di Marano, via libera alla transazione. Il noto legale, nonché ex vicesindaco di Napoli, che vanta un credito superiore ai 700 mila euro (crediti accumulati nell’arco di un decennio, tra il 2001 e il 2012, per la sua consulenza professionale), ha raggiunto l’accordo con l’amministrazione Liccardo: riceverà 400 mila euro, di cui 100 mila entro al fine dell’anno e 50 mila euro al mese a partire dal gennaio del 2015.

La vicenda relativa al maxi debito accumulato dal Comune (non si comprende il perché gli uffici competenti non abbiano, in passato, sollecitato i dirigenti alla liquidazione di una parte della somma o perché non abbiamo proceduto quanto meno alla verifica delle richieste avanzate da Marone) passerà tuttavia in Consiglio comunale: sarà infatti riconosciuto come debito fuori bilancio.

Sette decreti ingiuntivi sono invece pervenuti al Comune per il pagamento degli arretrati accumulati con la Union gas, la ditta subentrata alla Napoletanagas con la quale un ex dirigente comunale sottoscrisse (periodo 2010-2011) un contratto senza aver tuttavia prodotto la relativa determina dirigenziale. Centomila euro è la somma richiesta dalla ditta con sede a San’Arpino (Caserta). L’ente sembra intenzionato ad addivenire ad un accordo (meno di 100 mila euro), liquidare il fornitore per poi rivalersi sul vecchio funzionario, contro il quale si profila l’apertura di un procedimento per danno erariale.