Esclusiva- “Vedi Napoli e poi Roma”, Gioia: “Basta con questa spirale di violenza”

Esclusiva- “Vedi Napoli e poi Roma”, Gioia: “Basta con questa spirale di violenza”

 

Andrea Gioia, autore del video “Vedi Napoli e poi Roma”, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di ClubNapoli AllNews in onda su TeleclubItalia. L’iniziativa, diventata virale nel giro di poche ore, nasce con la speranza di riappacificare due tifoserie da tempo in odio: la napoletana e quella romana. Dopo gli scontri dello scorso 3 Maggio, che hanno portato alla morte del giovane Ciro Esposito, l’idea originale di Andrea e Paolo Francesco Oreste si trasforma in un nuovo tentativo di tregua e riconciliazione. Queste le parole del cantautore e tifoso romanista: “Stiamo scoprendo che in fondo c’è tanto amore tra le persone di queste due città. Quello che abbiamo provato a fare noi in maniera molto semplice è quello che avrebbero voluto fare tutti senza trovare il coraggio e il guizzo giusto. Stiamo ricevendo tanti bei messaggi, tanta gente dimostra amore per la città avversaria, anche se avversaria non è poi la parola adatta da usare. Sono tifoso e in campo spero di vincere, ma questo è un gioco e tale deve rimanere. Altra violenza non ci darebbe indietro quello che ormai non può più tornare. Abbiamo fatto questo video dopo l’episodio di Ciro Esposito, ma avremmo voluto farlo prima, il clima è pesante da tempo. La madre ha chiesto di andare avanti in nome dell’amore e tutti dovremmo prenderne esempio . Sull’utilizzo della Juve come squadra rivale nel video abbiamo voluto chiarire subito, lo sport prevede un vincitore e un vinto. Sportivamente voglio vincere, come volete voi e lo vuole chiunque. Abbiamo scelto di inserire la Juve perché in questo momento è la squadra che vogliamo battere entrambi, ma non odiamo la Juve, nessuno deve farlo. Mi sono divertito tanto nel realizzarlo, è stato un momento di aggregazione. Invito tutti a girare dei video e ad inserirli nella nostra pagina fb. Io rappresento la Roma romanista perché sono tifoso della Roma, ma mi piacerebbe vedere una cosa del genere realizzata anche da un laziale o da un qualsiasi altro tifoso. Spero che il messaggio sia chiaro a tutti”.