La commissione Ecomafie a Giugliano. Amato: “I fondi europei per l’ambiente non sono stati spesi”

La commissione Ecomafie a Giugliano. Amato: “I fondi europei per l’ambiente non sono stati spesi”

“La commissione si farà carico di indicare al Consiglio regionale i fondi europei 2007-2013 destinati all’ambiente non ancora spesi, da utilizzare per le caratterizzazioni, le indagini sui suoli e le bonifiche. Vogliamo rilanciare nei confronti del governo la proposta di istituire sui territori presidi coordinati delle forze dell’ordine nazionale, provinciale e locale, con la partecipazione se necessario, dell’esercito”, afferma il presidente della commissione Antonio Amato.

Dopo l’incontro, la delegazione composta anche dei consiglieri regionali Amato (PD), Beneduce (PDL), Gabriele (PSE), della parlamentare PD Giovanna Palma, dei tecnici del comune di Giugliano, si è recata in sopralluogo sui laghetti vulcanici della zona di Giugliano, oggetto degli scarichi illegali. Su questo tema, la commissione presenterà un’interpellanza all’assessore regionale al demanio, per sapere come intende organizzare una corretta gestione dei laghi siti in Pozzuoli e nel casertano.

La commissione proseguirà nei prossimi giorni il tour sui siti inquinati illegalmente.

Intanto mercoledì arriverà la proposta di legge del Pdl in Commissione difesa. Una proposta che prevede l’utilizzo dei militari pre contrastare i roghi tossici e gli sversamenti abusivi. Il primo firmatario è Paolo Russo. Il provvedimento è stato sottoscritto da MaraCarfagna, RaffaeleCalabrò, Luigi Cesaro, Giovanna Petrenga e Carlo Sarro.