Strade da Amare, al I Circolo l’evento conclusivo tra gioco e studio

Strade da Amare, al I Circolo l’evento conclusivo tra gioco e studio

Avviare i bambini all’educazione stradale attraverso il gioco, per poi avere strade più sicure in futuro, è questo il concetto di Strade da Amare in tour, un progetto atto ad instillare nei più piccini quel senso civico  di cui si sente un disperato bisogno in questi giorni.

 
Quiz, discussioni, giochi, disegni, sculture, tutto all’aria aperta, tutto per far comprendere ai bambini quanto sia importante conoscere i segnali stradali oltre che le regole di una convivenza civile al fine di avere città migliori in cui vivere. Il tutto non è finalizzato a restare tra i più piccini però perché i piccoli studenti impegnati in questo progetto hanno un ordine preciso: divulgare le loro conoscenze agli adulti.

 
Strade da Amare è un’iniziativa che abbraccia tutta la regione e tanti istituti diversi, dalle elementari alle superiori, che vede la sua giornata conclusiva oggi, con un grande evento all’interno del I Circolo di Giugliano, che ospita tantissimi studenti  nel suo splendido giardino nel quale è stato allestito un gioco dell’oca da 100mt quadrati che ha visto sfidarsi a colpi di domande gli istituti superiori del Moscati, del Mayorana, del Seneca e di Castel Volturno mentre gli alunni delle scuole primarie sono stati impegnati in 4 laboratori diversi. Tutti gli alunni hanno partecipato a tutti i laboratori, per avere una conoscenza di base molto ampia, sempre attraverso il gioco, affinché ognuno trovi la sua strada, nella giungla chiamata educazione stradale.