Onofaro: “Collaboratori a titolo gratuito? Ennesima bugia del Sindaco De Luca”

Onofaro: “Collaboratori a titolo gratuito?  Ennesima bugia del Sindaco De Luca”

Il termine ultimo per l’approvazione del bilancio preventivo 2013 è alle porte, nessun incontro in merito è stato programmato dall’amministrazione, contrariamente il sindaco De Luca si affanna a cercare consensi inventandosi di sana piantala figura dei “collaboratori a titolo gratuito”.

Fallito il primo tentativo di nominare staff e capo gabinetto a pagamento, adesso il sindaco si lancia in questa balzana iniziativa chiedendo curriculum ai professionisti di Qualiano.

Quattro figure professionali che noi riteniamo ormai già scelte e sacramentate, soggetti che già da alcuni mesi si aggirano senza contratto negli uffici del Comune di Qualiano coadiuvando il primo cittadino in ogni tipo di faccenda, il tutto in barba alla elementare normativa sulla privacy.

A  questi giovani  il miraggio di un regolare  contratto a pagamento con fondi che troveranno disponibilità nel prossimo bilancio 2014. Che senso ha chiedere curriculum professionali quando è già tutto deciso? A testimonianza di ciò si è pronti a lasciare in una busta sigillata i nominativi dei prescelti e verificare alla scadenza della selezione che quanto oggi sostenuto troverà conferma nella realtà. Il tempo delle bugie è finito!

Orami Qualiano è allo sbando più totale . Dov’è il vero lavoro per i giovani, quello retribuito, cavallo di battaglia della campagna elettorale? Dov’è il P.U.C.? Gli obbiettivi amministrativi dei primi cento giorni che fine hanno fatto? Abbiamo assistito sino a questo momento solo a provvedimenti maldestri come: il commissariamento del centro anziani, l’immotivato sfratto dato dal Sindaco De Luca ad associazioni di volontariato quali l’A.V.I.S., l’A.N.U.U., la Protezione Civile, l’Associazione Carabinieri che da anni assolvono importanti funzioni gratuite sul territorio curando il bene pubblico loro assegnato, bene che dalle stesse associazioni viene destinato a numerose attività sociali.

Ancora le commissioni consiliari non sono state nominate e manca ormai il dirigente al commercio ed il mercato settimanale è divenuto ormai abusivo, manca da un mese addirittura la figura dell’assistente sociale.

De bilancio preventivo 2013 neanche a parlarne perché contiene aumenti paurosi per i nostri cittadini.

Da ultimo gli operai della Qualiano Multiservizi  sono senza stipendio e ci sentiamo di esprimere a tutti questi dipendenti ed alle  loro famiglie  la nostra  piena  solidarietà.

 

COMUNICATO STAMPA