Città metropolitana al via senza Giugliano e Mugnano. Ecco i candidati dell’area nord

Città metropolitana al via senza Giugliano e Mugnano. Ecco i candidati dell’area nord

Cinque liste, 91 candidati. Questi i numeri dell’elezione del consiglio metropolitano fissate per il 12 ottobre. Sindaci e consiglieri comunali sono pronti a contendersi uno dei 24 posti della nuova assemblea che sostituirà le province ormai abolite.

MELITO E VILLARICCA – Presentate le liste, vediamo per l’area a nord di Napoli chi sono i candidati. Da Melito i candidati sono per il partito democratico Agostino Pentoriero, mentre per Forza Italia Marco Ponticiello e Giuseppe Cerrota. Per la lista Lavoro sviluppo e ambiente c’è il nome di Aniello Granata consigliere comunale di Villaricca.

MARANO E QUALIANO – Da Marano invece gli aspiranti consiglieri sono Concetta Astarita per il Nuovo centro destra, Biagio Baiano per Fratelli d’Italia e Vincenzo Brasiello sindaco di Grumo Nevano nonché impiegato del comune di Marano. Da Qualiano, invece, i candidati sono Domenico Marrazzo e Salvatore Apostoli per la lista di Forza Italia mentre in Fratelli d’Italia c’è Santolo Licciardiello.

GIUGLIANO E MUGNANO – Restano fuori dai giochi Giugliano e Mugnano, entrambe senza un consiglio comunale perché commissariate. Dunque sicuramente nel nuovo consiglio della città metropolitana non ci sarà alcun esponente a rappresentare i 120mila abitanti della città di Giugliano né tantomeno quelli di Mugnano.

IL VOTO – Il meccanismo di voto è “ponderato”, assegnerà cioè alla preferenza del singolo consigliere e sindaco elettore un peso proporzionale al numero di abitanti del Comune da cui proviene. Dunque un voto di un consigliere di Napoli varrà più del voto di un consigliere di Melito.