Circumvallazione zona franca dello spaccio: dalla cocaina alla marijuana. I pusher a bordo di auto

Circumvallazione zona franca dello spaccio: dalla cocaina alla marijuana. I pusher a bordo di auto

Ancora spaccio lungo la circumvallazione esterna. Da giorni le forze dell’ordine stanno tentando di debellare questo fenomeno che si sta diffondendo giorno dopo giorno. Il metodo è sempre lo stesso. I pusher, uomini ma soprattutto donne, si mettono in auto e girano per ore ed ore lungo l’asse viario consegnando e vendendo droga.

 

Oggi un altro arresto da parte dei carabinieri di Villaricca che dopo un inseguimento hanno bloccato Antonio Murolo, 25 anni, residente a Napoli già noto alle forze dell’ordine. Il giovane è stato notato mentre era alla guida della sua lancia ypsilon, in atteggiamento sospetto. I carabinieri lo hanno prima inseguito e poi perquisito trovandolo in possesso di 10 dosi cocaina che nascondeva sotto il sedile posteriore dell’auto e di 20 euro in denaro contante. Insomma quasi debellata la piazza di spaccio ora il metodo della criminalità per piazzare droga è quella di usare giovani quasi insospettabili che portano droga a domicilio.

I carabinieri li stanno però lentamente individuando e liberando la circumvallazione esterna dallo spaccio di droga.