Marano, alberi pericolanti- il sindaco Liccardo ordina ai proprietari la messa in sicurezza

Marano, alberi pericolanti- il sindaco Liccardo ordina ai proprietari la messa in sicurezza

Il Sindaco Angelo Liccardo, nella sua Autorità comunale di Protezione Civile, Sanitaria e di Pubblica Sicurezza, ha emesso un’ordinanza con la quale impone a tutti i proprietari di terreni confinanti con le pubbliche strade, di provvedere a tagliare gli alberi e i rami delle piante radicate sui propri fondi che si protendono oltre il confine stradale, che nascondono o limitano la visibilità di segnali stradali, restringono, danneggiano la strada o interferiscono in qualsiasi modo con la corretta fruibilità e funzionalità delle arterie cittadine.

I proprietari di fondi laterali alle strade comunali sono tenuti a provvedere alla esecuzione delle opere di tutela del territorio, con particolare riferimento alle operazioni di manutenzione ordinaria, ed in caso di incidenti dovuti ad incuria del fronte strada possono esservi responsabilità civili e penali per i proprietari che non hanno assicurato una corretta conservazione del proprio fondo.

“Abbiamo raccolto l’appello di numerosi residenti che lamentano la presenza di rami e arbusti spinosi che invadono le sedi stradali e i tratti pedonali – afferma il primo cittadino Angelo Liccardo- Una ulteriore dimostrazione di ascolto delle problematiche che quotidianamente ci vengono partecipate e soprattutto la dimostrazione concreta delle risoluzioni messe in campo dalla nostra amministrazione. Occorre innanzitutto il senso di responsabilità di tutti i cittadini affinchè le ordinanze vengano rispettate senza aspettare uteriori provvedimenti esecutivi a danno dei proprietari”.

L’ordinanza prevede anche la rimozione di alberi, ramaglie, terriccio, caduti sulla sede stradale dai propri fondi per effetto di intemperie o per qualsiasi altra causa. In caso di inadempienze si procederà, senza ulteriore avviso, all’applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie previste dal Codice della Strada. La Polizia Locale provvederà all’identificazione dei proprietari dei fondi interessati, qualora inadempienti, per l’accertamento delle eventuali violazioni.