Afferra delle pietre, sfonda le vetrine di un call center e minaccia il proprietario. Caos su Corso Europa

Tenta di estorcere denaro al proprietario di un call center, poi rompe la vetrina con un sasso e si impossessa delle chiavi di un’auto: arestato dai carabinieri.

I carabinieri della stazione di calvizzano hanno arrestato per rapina, danneggiamento e tentata estorsione Bissawu Zak Kwassi. 33 anno, cittadino del ghana, in italia senza fissa dimora.

L’uomo si è introdotto in un “call center” di corso europa per poi scagliare un sasso contro una vetrina danneggiando alcuni strumenti informatici. Nella circostanza, dopo aver spinto il proprietario dell’esercizio commerciale si impossessava delle chiavi di una toyota yaris ma, prima di riuscisse a fuggire, è stato bloccato dai militari, che allertati da una telefonata al 112, sono prontamente intervenuti, trovandolo ancora in possesso delle chiave dell’auto, di un paio di grosse forbici e alcuni sassi di grosse dimensioni.

Dagli accertamenti è emerso che il proprietario del call center si era rifiutato di dare dei soldi che il 33enne, senza un motivo, gli aveva chiesto nei giorni scorsi.
l’arrestato è in attesa di rito direttissimo