Marano, edificio pericolante: l’ordinanza per la messa in sicurezza notificata a 21 persone

Marano, edificio pericolante: l’ordinanza per la messa in sicurezza notificata a 21 persone

Sono ventuno i proprietari dell’edificio di vico Vallesana, già transennato nei giorni scorsi dai vigili urbani, a cui è stata notificata l’ordinanza sottoscritta dal vicesindaco Teresa Giaccio.

I titolari dello stabile, che versa in uno stato di diffuso degrado, a rischio crollo in alcuni punti e sulle cui condizioni relazionammo dopo la denuncia di alcuni residenti, dovranno, entro il termine massimo di 20 giorni, provvedere a loro spese alla messa in sicurezza. Decorso questo lasso di tempo, sarà il Comune ad intervenire addebitando il costo dell’intervento agli stessi titolari.

L’antico edificio, secondo quanto appurato dalla polizia municipale, risulta essere di proprietà, per le proprie rispettive quote, della Serm sas di Antonio Di Guida, Laura sas di Felice di Iorio (da qualche mese in regime di amministrazione giudiziaria), Pagano Antonietta, Sica Michele, Sica Margherita, Sica Savio, Severino Maria Gaetana, Severino Vito, Severino Francesco, Severino Mauro, Severino Rita Lucia, Severino Orsola, Passaro Francesco, De Maria Immacolata, Passaro Salvatore, Passaro Maria, Calabria Eva, Di Criscio Anna Maria, Di Criscio Domenico, Di Criscio Ginevra.