Assaltano gioielleria ma vengono linciati dalla folla

Da Giugliano a Pozzuoli per assaltare una gioielleria. Ma è andata male per due giovanissimi malviventi giuglianesi. Si tratta di Vincenzo Pagano di 18 anni, originario di Mugnano e residente in Via Oasi del Sacro Cuore e Nicola Maione 20 anni, di Via Camposcino. I due malviventi sono stati arrestati dopo essere stati linciati dalla folla. I fatti nella tarda serata di ieri in piazza della Repubblica, alle spalle del porto.

I due banditi fermano il motorino. Uno dei due armato di pistola minaccia il gioielliere, Vincenzo Addati, che però reagisce alla rapina. Il balordo a quel punto lo ferisce con il calcio della pistola. L’uomo però, nonostante fosse sanguinante e dolorante, continua ad inveire contro di lui. Notando il trambusto, il complice che attendeva fuori è entrato, ma il gioielliere non si lascia intimidire e continua a spintonare i ragazzi.

I due a quel punto fuggono in direzioni diverse ma all’esterno del negozio trovano una folla inferocita. Per uno volano calci, pugni e schiaffi fino all’arrivo dei carabinieri che hanno fermato i passanti. L’altro invece durante la fuga si è liberato della pistola, una calibro 21 Luger, lanciata in un supermercato di via Roma. La sua corsa durerà poco. I rapinatori sono in stato di fermo in attesa della convalida da parte del pm di turno, mentre il gioielliere ferito è in osservazione al pronto soccorso di Pozzuoli.