Padre e figlio si accoltellano dopo una lite

Padre e figlio si accoltellano dopo una lite

Discutono, litigano e si accoltellano. Protagonisti della furiosa lite padre e figlio, Ugo e Davide Bruno, che a margine della rissa sono stati arrestati. Entrambi sono adesso agli arresti domiciliari.I fatti a Lago Patria. Il padre, 70 anni, dopo l’aggressione ha riportato ferite guaribili in sette giorni. Un mese, invece, i tempi di guarigione del figlio di 38 anni. I due secondo quanto accertato dagli agenti del commissariato di Giugliano, coordinati dal primo dirigente Pasquale Trocino, hanno avuto una discussione per futili motivi.

E’ probabile che vecchie acredini e problemi irrisolti abbiano portato allo stremo padre e figlio che nell’agitazione e durante un momento di ira hanno fatto sì che il tutto degenerasse. Ed infatti dalle parole ai fatti il passo è stato breve: i due si sono feriti con coltelli da cucina. A sferrare il primo fendente è stato il padre. Poi il figlio ha reagito. Ad accompagnarli in ospedale i parenti presenti durante la lite. A condurli all’ospedale di Giugliano i parenti che hanno assistito alla lite. Dopo gli accertamenti sono stati condotti agli arresti domiciliari in due diverse abitazioni.

Secondo la psichiatria forense d’estate i litigi familiari aumentano. La sofferenza per il caldo, il tempo a disposizione, le ore in più trascorse insieme fanno rinascere vecchie acredini e contasti che venendo a galla spesso sfociano in furiosi lite. Così sarà accaduto anche al parco Noce di via Madonna del Pantano, dove una cena in famiglia si è trasformata in una rissa.