Marano, il “Ciaurriello” dimenticato. Resti di un’antica dimora romana nascosta tra le erbacce

Marano, il “Ciaurriello” dimenticato. Resti di un’antica dimora romana nascosta tra le erbacce

Siti archeologici, reperti storici, testimonianze di un passato dimenticato o, talvolta, preda dell’incuria e del degrado. E’ anche la storia del “Ciaurriello” di Marano, situato a due passi dal “Ciaurro”, il più famoso monumento funerario da cui deriva anche il nome della villetta comunale. Secondo gli esperti, si tratterebbe di una dimora romana o di una vasca termale, sorta in un’area – quella dell’antica Balisanum – caratterizzata dalla presenza di un vero e proprio complesso archeologico. E’ di qualche anno fa l’ultimo sopralluogo da parte dei tecnici della Soprintendenza ai beni archeologici. L’area venne ripulita dalle erbacce e dai rampicanti e furono montate anche delle impalcature, tuttora visibili, che dovevano essere propedeutiche ad ulteriori interventi per la riqualificazione del sito. Da allora, però, nulla è stato più fatto e il “Ciaurriello” continua ad essere dimenticato, al pari di tante antiche masserie della zona e dello splendido eremo di Pietraspaccata