Bimbi e anziani nella piazza chiusa e senza collaudi

Bimbi e anziani nella piazza chiusa e senza collaudi

Ancora nessuna inaugurazione in programma per Piazza Gramsci di Giugliano. La piazza principale della città versa in uno stato di totale abbandono. I lavori pare siano conclusi, mancherebbe il collaudo finale e l’accordo per l’inaugurazione tra la società che si occupa della ristrutturazione e il comune.
La pavimentazione è stata completata, gli alberi sono stati potati, panchine e giostrino sono state posizionate, ma la zona resta transennata. Apparentemente sembra essere tutto pronto, ma dal comune fanno sapere che ancora non c’è una data stabilita per l’inaugurazione e che per maggiori informazioni circa uno dei più importanti luoghi pubblici della città, bisogna parlare direttamente con i commissari deputati previo appuntamento con la segreteria. Nessuna informazione certa, dunque, e la città non aspetta altro che riappropriarsi del proprio spazio, quello che da sempre rappresenta il luogo di ritrovo di tutti i giuglianesi.

Nonostante l’area sia ancora interdetta per lavori in corso e sottoposta a videosorveglianza, molti residenti hanno già preso possesso della piazza, aprendo dei varchi tra le transenne. C’è chi gioca a carte, chi porta i propri bimbi sulle giostrine non ancora collaudate e i rischi sono altissimi! Cosa accadrebbe se qualche bambino si facesse male, o se qualche anziano si sentisse poco bene? A chi imputare le responsabilità? Perché i cittadini non posso sapere? Il progetto, costato 400 mila euro, ora versa in uno stato di totale abbandono e la sporcizia la fa da padrona.