Marano, allarme amianto. Arriva l’ordinanza del sindaco: entro dieci 10 giorni sarà rimosso in 11 punti del territorio

Marano, allarme amianto. Arriva l’ordinanza del sindaco: entro dieci 10 giorni sarà rimosso in 11 punti del territorio

Allarme amianto in città, arriva l’ordinanza del sindaco Liccardo. Entro 10 giorni le canne fumarie e le lastre in amianto, sversate illegalmente in almeno dieci-undici punti della città, saranno rimosse. La presenza di materiali pericolosi in diversi punti del territorio era stata segnalata da numerosi cittadini, associazioni e con una serie di denunce mediatiche. Il Comune aveva provveduto, nelle more dell’espletamento di una gara per la bonifica, a coprire le lastre e le canne fumarie con appositi teloni, che tuttavia non garantivano la completa sicurezza sotto il profilo sanitario.

Ieri la decisione del primo cittadino, che in pratica intima all’ufficio tecnico comunale di provvedere nell’arco di 10 giorni. In questo lasso di tempo sarà individuata (con il criterio della massima urgenza) la ditta specializzata che a sua volta, in tempi strettissimi, dovrà provvedere alla rimozione dell’amianto presente in strada. Si interverrà in via San Castrese, via XXIV Maggio, via Pendine Casalanno, via San Marco, via Corree di sotto, via Gioberti, via Cantarelle, via Del Mare e in alcuni punti al confine con il comune di Calvizzano.