Piazza Gramsci, bambino penzoloni nel tentativo di scavalcare. La stradina adiacente al primo circolo sempre più pericolosa

Piazza Gramsci, bambino penzoloni nel tentativo di scavalcare. La stradina adiacente al primo circolo sempre più pericolosa

Già diverse volte la nostra emittente ha denunciato lo stato di degrado e abbandono in cui riversa la stradina adiacente al primo circolo didattico di Giugliano, sorta sacrificando uno degli spazi verdi più importanti e storici della città. La strada che collega via Labriola a Piazza Gramsci è chiusa da un cancello ed è completamente buia. Ad oggi non vi si conosce ancora l’utilità di quest’arteria. I residenti della zona lamentano spesso schiamazzi notturni, corse di motorini e gruppi di ragazzini che durante scavalcano il cancello che delimita l’accesso alla via. Diversi gli episodi incresciosi. Diversi gli spunti di preoccupazione ed ansia tra passanti e abitanti degli edifici circostanti. L’ultimo fatto ha suscitato non poca preoccupazione.

I fatti

Un ragazzino è rimasto bloccato a cavalcioni sul cancello che chiude la strada nel tentativo di scavalcare. Ad aiutarlo gli amici, ma non è bastato. Tutti affacciati ai balconi per cercare di capire cosa stesse accadendo e per tentare di dare aiuto. Dopo diverse peripezie e consigli urlati dalle finestre, il piccolo malcapitato, è riuscito a scendere. Si è poi allontanato zoppicante, impaurito e con gli abiti strappati.  Per questa volta nessuno si è fatto seriamente male, ma la strada continua ad essere abbandonata e non sorvegliata. Un’arteria  inutile e molto pericolosa.

Gli abitanti della zona si augurano che si trovi presto una soluzione, prima che possa accadere l’irrimediabile.