Il super Quarto ferma il Giugliano

Il super Quarto ferma il Giugliano

KO DEL GIUGLIANO A QUARTO

Prima sconfitta stagionale dei tigrotti per tre a uno nel big match contro il Quarto.
Giugliano sprecone e poco cinico, a differenza dei padroni di casa, bravi a sfruttare le occasioni concesse dai giallo-blù.

PRIMO TEMPO

Partita subito in salita per gli uomini di Mazziotti. Dopo sette minuti infatti, Cozzolino è costretto ad uscire dal campo a causa di un infortunio alla testa, al suo posto Reppucci.
Ritmi molto bassi nella prima fase di gioco, con le squadre che si vedono impegnate in una dura lotta di centrocampo. Bisogna aspettare infatti la mezz’ora di gioco per vedere la prima palla goal, con i padroni di casa che si rendono pericolosi con Tucci, che su cross di Palma sfiora il palo alla destra del ritrovato Martucci.
A rendersi pericoloso sette minuti dopo è sempre il Quarto, con un forte tiro dalla distanza di Andreozzi, che Martucci riesce a deviare in angolo.
Al 40’ arriva il goal del Quarto grazie a D’Auria, bravo a sfruttare il pallone messo in mezzo da un vivacissimo Palma dalla destra.
Primo tempo che si chiude con i padroni di casa in vantaggio.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa il Giugliano cerca in tutti i modi di raddrizzare la partita, e al sesto minuto, Fiorillo si divora il goal del pari a due metri dalla porta avversaria, con un tiro che termina alto sopra la traversa in seguito al corner di Di Matteo.
Quarto che però non resta a guardare, e che si rende pericoloso sei minuti dopo con l’incursione di Palma in area di rigore, il quale però non riesce a battere un attentissimo Martucci, bravo a distendersi e a respingere in angolo.
Al 18’ arriva il raddoppio del Quarto, firmato ancora una volta D’Auria, con un tiro deviato dalla distanza, che sorprende un incolpevole Martucci.
Giugliano letteralmente imbambolato, e due minuti dopo, il definitivo colpo del ko, con un contropiede fatale di un indiavolato Palma, che dalla destra mette in mezzo per il colpo di testa di Tucci, il quale firma così il tre a zero.
Partita che a questo punto ha poco da dire, ma il Giugliano non molla e al 30’ Fiorillo realizza su calcio di punizione il goal del tre a uno.
Tigrotti che a questo punto tentano il tutto per tutto, ma il Quarto non concede spazi, rendendo vani i tentativi di affondo di un Giugliano stanco, e poco ispirato.
Non bastano dunque gli ultimi minuti di gioco per raddrizzare la partita, iniziata storta, e proseguita come tale. Vince il Quarto, che mantiene il primato in classifica e l’imbattibilità in campionato.
Giugliano sfortunato, che rimane comunque saldamente in corsa per la promozione.