Giulia Menna, chi l’ha investita non era nuovo a simili “bravate”

Giulia Menna, chi l’ha investita non era nuovo a simili “bravate”

Dicono di lui, alcuni conoscenti e abituali frequentatori di piazzale Arafat, che non fosse nuovo a simili “sparate”. Non era di certo la prima volta che F.M, il 19 enne che tre giorni fa ha investito un gruppo di ragazzini, tra cui Giulia Menna, seduti al tavolo di un venditore ambulante di panini, si faceva notare per le sue manovre azzardate o maldestre: sgommate, stop and go improvvisi e altre bravate simile.

Insomma un esuberante, talvolta anche un po’ esagitato, che stavolta l’ha fatta davvero grossa, determinando – seppur involontariamente – la morte della ragazza. Non è in stato di fermo ed è risultato negativo all’alcoltest, ma le indagini – coordinate dal pm Giacomo Urbano – proseguono e per lui si profila un’accusa per omicidio colposo. I funerali della 15 enne, residente a Marano, si terranno verosimilmente tra mercoledì e giovedì.