Marano, ancora raid e bravate all’esterno del municipio. Ieri sera balordi hanno dato fuoco a uno scooter

Marano, ancora raid e bravate all’esterno del municipio. Ieri sera balordi hanno dato fuoco a uno scooter

Ancora bravate, ancora vandali in azione nel piazzale san Escrivà de Balaguer, alle spalle del municipio e a due passi dal tribunale e dalla caserma dei carabinieri. Il solito gruppetto di balordi, che ha già devastato panchine, giostre, manufatti in cemento, fontane e che ha tentato – non meno di una settimana fa – di forzare una delle porte del presidio giudiziario di Marano, ieri sera ha dato alle fiamme uno scooter che era parcheggiato in zona. L’area in cui si è verificato l’episodio non è coperta da sistemi di videosorveglianza. Pochi giorni fa le forze dell’ordine e gli amministratori comunali si erano incontrati per decidere il da farsi e valutare ogni iniziativa atta a scongiurare nuove incursioni. Le fiamme sono stata appiccate poco prima dell’inizio della fiaccolata per Salvatore Giordano, il 14 enne ricoverato in fin di vita al Loreto Mare.