Mugnano, un campo scuola alla “Illuminato-Cirino”. L’associazione MoviMente in prima linea. Ieri gli attori di Made in sud

Mugnano, un campo scuola alla “Illuminato-Cirino”. L’associazione MoviMente in prima linea. Ieri gli attori di Made in sud

L’Associazione di Promozione Sociale “MoviMente” ha pensato di realizzare un campo estivo per i bambini del territorio di Mugnano di Napoli.

Il campo è iniziato il 23 giugno 2014 e terminerà il 31 luglio 2014, si svolge dal lunedì al venerdì ed accoglie bambini nella fascia d’età 3 – 11 anni. Il campo si svolge nella Scuola Media Statale “Illuminato – Cirino” di via Cesare Pavese di Mugnano, utilizzando gli spazi offerti dalla stessa: aule, palestra e spazi esterni antistanti con la presenza di animatori/educatori adeguatamente formati. Gli animatori/educatori ogni giorno propongono ai bambini, siddivisi in gruppi per fasce d’età, laboratori e attività motorie che hanno l’obiettivo di stimolare la creatività, la manualità, la convivialità e la socializzazione. Il campo estivo, infatti, è progettato in modo tale da favorire momenti di convivenza fra tutti ma anche momenti che assecondino le esigenze che sono proprie dell’età. L’intento è inoltre, quello di fornire ai bambini, un’occasione per vivere emozioni ed esperienze in grado di riflettersi positivamente sul personale sviluppo emotivo e sociale, che possa sviluppare nuovi strumenti relazionali e dar voce a istanze creative e di maturazione presenti in ognuno di loro. Tra i testimonial che sostengono il progetto anche l’attore Antonio D’Urso, alias Tony Figo, uno dei protagonisti di Made in sud.

La finalità educativa che con il presente progetto intendiamo favorire è l’esprimersi della dimensione affettiva, emotiva, motoria e relazionale attraverso le diverse attività. Queste ultime infatti, svolgono una funzione strutturante dell’intera personalità ed hanno inoltre un alto valore evolutivo perché stimolano cognitivamente il bambino e permettono l’accesso al suo mondo interiore. L’esperienza delle diverse attività, ludiche, creative e sportive infatti, insegnano al minore ad essere perseverante e ad avere fiducia nelle proprie capacità; sono un processo attraverso il quale, dapprima esplora il mondo che lo circonda, diventando consapevole del proprio mondo interiore e di quello esteriore, quindi poi scopre, sperimenta, raffina nuove abilità e, dominate queste, è pronto per più impegnativi compiti.

La metodologia del progetto si basa su principi sistemici che valorizzano le differenti competenze professionali dell’equipe. I singoli laboratori sono organizzati secondo metodologie specifiche ed adeguate ai contenuti previsti e al numero dei discenti. Sono previsti ad esempio, laboratori di pasta di sale, laboratori di Cake Design, laboratori di Art-Attack, laboratori di ballo, laboratori di teatro, laboratori di pittura, laboratori di lettura, giornate pic-nic, tornei sportivi e tante altre attività.

L’equipe è composta dalle seguenti figure professionali: educatori professionali; psicologhe; educatori ed operatori formati per lavorare con i bambini.

Tutte le figure professionali sono in possesso di un bagaglio culturale ed esperenziale maturato nel campo dell’educazione e della psicologia infantile.