Camorra e droga, chiesti 485 anni di carcere per gli affiliati al clan Polverino

Camorra e droga, chiesti 485 anni di carcere per gli affiliati al clan Polverino

Associazione camorristica e traffico di droga, chiesti 485 anni di carcere per gli affiliati al clan Polverino.

Questo il totale delle pene richieste dal pm Marco Del Gaudio al processo con rito abbreviato che vede protagonisti capi e gregari della potente organizzazione criminale di Marano. Sedici anni per Giuseppe Polverino, stessa pena per Giorgio Polverino, Stefano Verde, Alessandro Brunito, Fabio D’Agostino, Angelo D’Alterio, Francesco Simioli, Sabatino Cerullo; 17 di reclusione per Giuseppe Di Maro; 16 anni e mezzo per Luigi Simioli, Guglielmo Cirillo; 14 anni per Francesco Marino, Carmine Marra, Andrea Gagliardi e Strato Preziuso; 15 anni per Antonio Granata; 12 anni per Marco D’Affronto, Biagio Cante, Giuseppe Ruggiero, Sergio Scaccia, Luigi De Cristofaro; 11 anni per Castrese Ippolito; 11 anni e 4 mesi per Luigi Carandente Tartaglia; 6 anni per Raffaele Setale e Gaetano Tufo; 5 anni 8 mesi per Gaetano D’Ausilio, Biagio Di Lanno e Roberto Perrone. Ad ottobre la sentenza.