Marano, Consiglio comunale fiume: fumata bianca per la Commissione paesaggio

Marano, Consiglio comunale fiume: fumata bianca per la Commissione paesaggio

Ennesimo consiglio comunale fiume quello che si è svolto ieri nell’aula consiliare di via Falcone. Tantissimi i temi trattati: dal caso D’Ambra alla nomina della Commissione paesaggio, dalla ratifica della convenzione sul Giudice di pace ai debiti fuori bilancio. La prima ora e mezza di discussione si è consumata sulla vicenda che vede protagonista l’assessore alla Legalità e all’Istruzione, rinviato a giudizio per una movimentazione abusiva di terreno. Ritirata la mozione presentata dall’ex sindaco Bertini, che impegnava il sindaco a considerare l’opportunità di revocare le deleghe all’assessore al ramo. D’Ambra, difesosi personalmente in aula e convinto che la vicenda avrà un positivo epilogo nelle sede giudiziarie competenti, ha rimesso la delega nelle mani del primo cittadino Angelo Liccardo. Nominata – con non poche tribolazioni (ci sono state almeno un paio di interruzioni e serrati confronti all’interno della maggioranza) – anche la commissione per il paesaggio, che sarà composta dai tecnici Massimo De Marino, Giuliana Paragliola, Antonio Guarino, Nicola Racca e Giovanni Veneruso.