Marano, isola ecologica: corsa contro il tempo per scongiurare la perdita del finanziamento regionale

Marano, isola ecologica: corsa contro il tempo per scongiurare la perdita del finanziamento regionale

Isola ecologica nell’area confiscata, finanziamento regionale a rischio? E’ quanto sarebbe emerso nelle ultime ore e  riguarderebbe le somme destinate all’acquisto delle attrezzature, a suo tempo finanziate da Palazzo Santa Lucia per circa 700 mila euro. Il nodo? Il Comune deve presentare quanto prima – pena la perdita del finanziamento – una relazione che attesti quantomeno l’avvio dei lavori nell’area sottratta ai tentacoli della criminalità organizzata. L’appalto è stato aggiudicato nei giorni scorsi. I lavori (si attende la certificazione antimafia) saranno espletati dalla ditta Sarracino di Quarto. Si tratta di lavori di sistemazione di un’area finanziati (115 mila euro) in questo caso con risorse del Comune. L’acquisto delle attrezzature sono invece finanziate dalla Regione. Insomma una corsa contro il tempo per evitare che vadano in fumo preziose risorse extracomunali e un’opera attesa dal lontano 2010.