“Dalla Campania Felix alla Terra dei Fuochi – Storia di un degrado”

“Dalla Campania Felix alla Terra dei Fuochi – Storia di un degrado”

Il nome ed il logo ufficialmente registrati, sono frutto di una lunga riflessione su come meglio lasciar intendere le vere intenzioni di questa neonata associazione: non seguire le logiche, le masse ed i loro flussi ma cercare l’alternativa. Poche persone, menti liberamente pensanti, hanno deciso di unire le proprie idee ed i loro progetti per costituire qualcosa che non avesse la presunzione di convogliare le opinioni verso un solo Senso.

Semplicemente, dedicarsi al rilancio della cultura e della bellezza in tutte le sue sfaccettature. Questi “pazzi” hanno voglia di ritornare alle nostre radici, alle radici della propria cultura per sottolinearne la grandezza e la profondità  senza porre limiti o vincoli politici ma confrontandosi su tematiche che spesso lasciano il posto al pregiudizio. La nascita della nostra associazione non ha l’intento di costituire una lista parallela o un’ancòra di salvataggio per i delusi della politica. Non ha nulla a che vedere con la nascita di un’associazione inclusiva degli esclusi.

Il primo evento si intitola “Dalla Campania Felix alla Terra dei Fuochi –Storia di un degrado”  e tratterà argomenti che vanno dai Borboni ed il Regno delle Due Sicilie, l’Unità d’Italia e le ragioni storiche e politiche che l’hanno voluta, arrivando fino ai giorni nostri in cui la nostra amata terra viene ricordata solo per i veleni che vi hanno scaricato, il tutto relazionato da docenti universitari ed esperti supportati da dati e documenti storici comprovanti. Non sarà il solito convegno storico che dirà cose già dette o sosterrà tesi ampliamente e largamente diffuse.

Proverà a dare informazione che non è facile reperire nei testi scolastici né nelle biblioteche. Il ControSenso è nel voler approfondire concetti storici e politici ma unendoli alla riscoperta dei valori culturali per ritornare ad essere CAMPANIA FELIX, nonostante tutto. Riuscire a riavvicinare le persone alla propria Terra e ricordarle che l’Amore per essa è l’unica alternativa! I cittadini tutti, sono invitati a partecipare perché nulla sembrerà scontato. Si svolgerà nelle sale comunali Cavallo e  Chianese. Nella prima si svolgerà il convegno, nella seconda sarà allestita una mostra-evento con oggetti del periodo borbonico e quadri del nostro artista , Paolo Uttieri. Tutto correlato con poesie, musica e danze folkloristiche.

Insieme agli associati abbiamo deciso di porre l’attenzione , in questo primo evento, all’arte nella storia. Tutto o quasi tutto, ciò che ci caratterizza. Vi aspettiamo per condividere e festeggiare questo nuovo progetto. Perché siamo convinti che l’alternativa c’è.