Rapina finita nel sangue a Qualiano: indagato il carabiniere che ha sparato a Giuseppe D’Aniello

E’ formalmente indagato il carabiniere che l’altro giorno ha sparato e ucciso Giuseppe D’Aniello. Secondo la prima ricostruzione dei fatti il militare avrebbe reagito ai colpi esplosi dal 22enne, poi a sua volta colpito alla testa.

Intanto domani ci saranno funerali del ragazzo ucciso. Proprio ieri la nostra trasmissione di approfondimento giornalistico Clandestino ha parlato del caso. Durante la trasmissione ci sono state diverse telefonate una anche di un amico del giovane. Il ragazzo sosteneva che Giuseppe non fosse armato e che il carabiniere avesse sparato a priori. Dalle indagini invece emergerebbe ben altro. A chiarire la vicenda saranno le forze dell’ordine e la magistratura che dovranno fare chiarezza sul fatto. E’ stato eccesso di legittima difesa o è stata legittima difesa? Non si sa. Per questo caso si affronterà un processo e saranno i giudici a valutare prove e fatti.