Mastropasqua: “Abbiamo intensificato i controlli in accordo con la locale Tenenza dei Carabinieri. Siamo pronti ad adottare ogni misura affinchè simili manifestazioni di protesta non si registrino più”

Mastropasqua: “Abbiamo intensificato i controlli in accordo con la locale Tenenza dei Carabinieri. Siamo pronti ad adottare ogni misura affinchè simili manifestazioni di protesta non si registrino più”

Alle 22.00 circa di ieri, 3 giugno 2014, alcuni residenti di Corso Europa hanno nuovamente protestato riversando rifiuti in strada e soltanto grazie al tempestivo intervento delle guardie ambientali e delle forze dell’ordine, prontamente allertate dall’assessorato all’ambiente, è stato possibile evitare disordini e la paralisi della circolazione lungo la fondamentale arteria cittadina.

Questo e’ accaduto nonostante le rassicurazioni dell’assessore all’ambiente nonché vice sindaco, Marina Mastropasqua, che meno di una settimana fa informava i residenti del Corso Europa che a giorni sarebbe partito il servizio di raccolta differenziata anche in questa porzione della città.

Il Corso Europa rappresenta da sempre una delle piu’ importanti strade della città. Arteria di raccordo tra i comuni di Giugliano e Melito è il corso lungo il quale quotidianamente transitano migliaia di autoveicoli e pedoni tra i quali coloro comunemente noti come “turisti del sacchetto” che ivi riversano i propri rifiuti così contribuendo a riempire i pochissimi bidoni rimanenti.

“Per evitare che simili manifestazioni si registrino ancora – fa sapere l’assessore Mastropasqua –  l’amministrazione comunale oltre ad impegnarsi ad accelerare il servizio di raccolta differenziata porta a porta che entro questo mese interesserà tutto il territorio comunale, ha disposto che la zona sia monitorata per tutto il giorno dalle guardie ambientali e che vengano intensificati i controlli anche da parte della locale Tenenza dei carabinieri. I militari dell’Arma interverranno anche eseguendo arresti nei confronti di coloro che adotteranno comportamenti come quelli della scorsa notte, risultando colpevoli di sversamento illecito di rifiuti, procurato pericolo e turbamento dell’ordine pubblico. In piu’ –  prosegue l’assessore – a breve, attraverso l’installazione di telecamere munite di lettori di targa e collegate alle Forze dell’Ordine, l’intero territorio melitese sara’ monitorato 24 ore su 24, onde evitare lo smaltimento abusivo di rifiuti urbani e speciali e quello dei roghi tossici.”