Una discarica abusiva nell’alveo dei Camaldoli. Altri rifiuti rinvenuti in via Cupa del cane

Una discarica abusiva nell’alveo dei Camaldoli. Altri rifiuti rinvenuti in via Cupa del cane

Una discarica abusiva nell’alveo dei Camaldoli, a un tiro di schioppo da decine di insediamenti abitativi, in un’area, via Tirone, che collega i comuni di Marano e Mugnano con il quartiere Chiaiano e con la vicina discarica del Poligono. La scoperta è stata fatta nei giorni scorsi e in seguito a un intervento, effettuato dagli operatori del Genio civile, di rimozione della sterpaglia. Dal terreno, una vasta area che si estende per diverse decine di metri, sono fuoriuscite notevoli quantità di rifiuti: pneumatici, ma anche – come rivelano le foto – quelle che a tutti gli effetti sembrano coperte di coibentante termico, amianto o lana di roccia. La zona (via Tirone e via Pendino, ubicate nel quartiere Chiaiano) in cui è stata rinvenuta la discarica è quella in cui confluisce l’acqua piovana proveniente dalla collina dei Camaldoli. I residenti hanno già segnalato, in svariate occasioni, le criticità di carattere ambientale e di natura idrogeologica. L’ alveo, per diversi tratti, è infatti completamente occluso. L’ultimo esposto, che segue il ritrovamento dei rifiuti e con il quale si richiede un intervento di messa in sicurezza della zona, è stato inoltrato alla Procura della Repubblica. Altri rifiuti, in prevalenza materiale di risulta, è stato rinvenuto in via Cupa del cane, nel territorio di Marano, a poche centinaia di metri dal sito che per anni ha accolto la spazzatura dei comuni di Napoli, Marano e Mugnano.