Melito, Mastropasqua: “Non esiste alcuna emergenza rifiuti in città, si è trattato di un atto vandalico”.

Melito, Mastropasqua: “Non esiste alcuna emergenza rifiuti in città, si è trattato di un atto vandalico”.

In merito alla protesta inscenata la scorsa notte lungo una delle principali arterie della città, l’assessorato all’ambiente fa sapere che non esiste alcuna emergenza rifiuti a Melito, le strade sono assolutamente libere e tutto il territorio melitese è monitorato per evitare che simili manifestazioni si ripetano.

Sconcerta che una vicenda del genere venga riportata dagli organi di stampa in modo distorto e tale da ingigantirne la portata – ha dichiarato l’Assessore Mastropasqua – Si è trattato di un episodio isolato, ascrivibile ad un atto vandalico, molto probabilmente orchestrato a tavolino e, grazie al tempestivo intervento delle Forze dell’Ordine e dell’associazione di protezione ambientale Conita, è stato possibile arginare la protesta e ristabilire l’ordine.

Nel tratto di strada interessato, al confine con il Comune di Giugliano, è frequente il fenomeno dei cosiddetti “turisti del sacchetto”, ovvero abitanti dei comuni limitrofi che, trovandosi a transitare nel territorio melitese, vi sversano i propri rifiuti urbani.

Per risolvere il problema della gestione dei rifiuti l’amministrazione comunale da gennaio 2014 è impegnata ad implementare il nuovo piano di raccolta differenziata porta a porta, che attualmente ha già coperto il 66% della popolazione e che entro giugno interesserà tutto il territorio comunale. Peraltro il Comune di Melito è risultato di recente aggiudicatario del finanziamento regionale per la videosorveglianza e quindi, attraverso l’installazione di telecamere munite di lettori di targa e collegate alle Forze dell’Ordine, a breve verrà costantemente monitorato l’intero territorio onde evitare lo smaltimento abusivo di rifiuti urbani e speciali e quello dei roghi tossici.”