Qualiano parte civile contro il clan Pianese-D’Alterio. De Luca: “Atto per salvaguardare i nostri cittadini”

Qualiano parte civile contro il clan Pianese-D’Alterio. De Luca: “Atto per salvaguardare i nostri cittadini”

Il sindaco De Luca: “Per salvaguardare i nostri cittadini abbiamo ritenuto giusto costituirci anche in questo processo, per i danni che gli imputati hanno arrecato alla nostra città”

Qualiano si costituisce parte civile anche contro il clan locale, che proprio venerdì 23 Maggio andrà alla sbarra, per vicende estorsive in danno alle realtà economiche locali.

Abbiamo ritenuto giusto costituirci anche in questo processo penale, per i danni che gli imputati hanno arrecato alla nostra città. – sottolinea il sindaco Ludovico De LucaE’ nostro preciso dovere salvaguardare i nostri concittadini ed il nostro territorio ed è per questo che sin dall’inizio questa Amministrazione ha  imboccato la strada della legalità”.

Venerdì, in aula per l’udienza preliminare saranno presenti diversi componenti del clan D’Alterio–Pianese di Qualiano, coinvolti in vicende estorsive ai danni di commercianti, ma anche della società pubblica “Qualiano Multiservizi”. Così come confermato da un collaboratore di giustizia, infatti,  “i conteggi dei soldi da dare agli affiliati vi era anche la quota relativa all’estorsione alla ditta della Qualiano Multiservizi”.

Nel corso dell’udienza preliminare, il legale incaricato dal Comune presenterà la richiesta di costituzione di parte civile dell’Ente pubblico di Piazza del Popolo, che quasi certamente dovrebbe essere accolta dal giudice.