Ecco gli equilibri per le europee nell’area nord. Nel PD conta tra Paolucci e Ferrandino, in Forza Italia Martusciello favorito. Tutti su Viglione i Cinque Stelle

Si avvicinano le elezioni europee ed inizia la rincorsa al chi porta chi. Iniziano a fioccare cene ed incontri per conoscere i candidati.

Scontro tra popolari e ex ds nel PD. Nel PD la situazione appare abbastanza polarizzata. L’asse Topo – Palma porta a spada tratta Giosi Ferrandino sindaco di Ischia e già c’è stata una cena in un ristorante della zona. Sul versante opposto un gruppo sostiene Paolucci formato da Mallardo, Palumbo, Parisi, Taglialatela e forte anche dell’appoggio di Antonio Poziello che però voterà sopratutto Caputo. I renziani della prima ora sono orientati su Arlacchi e la Picierno.

L’affondo della Rostan e gli altri. Con Paolucci, dalemiano doc, l’altra deputata della zona Michela Rostan che su affari italiani ha definito Pina Picierno “inadeguata”. Defilato ma su Ferrandino il segretario provinciale Carpentieri. Giacomo Gerlini appoggia Cozzolino e con lui un folto gruppo di professionisti della zona. Tra loro anche il Sindaco De Luca di Qualiano. A Marano Sorrentino porta Paolucci, Paragliola aiuta Ferrandino e Pasquale Coppola, Caputo

Patriciello e Martusciello in Forza Italia. La battaglia tra i berlusconiani sembra essere a tre: da un lato Patriciello sostenuto dall’ex Sindaco Pianese e dall’ex capo gruppo Dell’Aquila che ha riempito alcuni giorni fa il complesso Torre Carinati. Dall’altro su Fulvio Martusciello sta lavorando da tempo Francesco Guarino e con lui il Sindaco di Marano Angelo Liccardo. I dissidenti di Pianese invece dovrebbero rivotare Rivellini. L’assessore provinciale Tonino Di Guida sostiene Fulvio Martusciello ma di certo si conterà anche su un altro nome.

Tutti su Viglione nei 5 stelle. . Nel movimento 5 stelle in molti sosterranno Vincenzo Viglione e con lui dovrebbe essere schierato anche il deputato Salvio Micillo. Anche se voci interne al movimento ricordano che le preferenze sono tre.

Tsipiras blinda Arminio
. Il gruppo di Mimmo di Gennaro e altri compagni della sinistra in movimento sosteranno invece il paesologo Arminio che di recente è stato all’Agorà. Il Maranese Bertini sostiene solo la lista. La Fanelli invece voterà Dino Di Palma.

Fratelli D’Italia con la Meloni. I giovani che da sempre sono vicini a Emanuele Bifaro sono con Giorgia Meloni. Il gruppo di Fratelli d’Italia dopo l’ingresso di alcuni importanti imprenditori della zona torna ad avere un peso importante nell’area Nord, a tirare le fila l’assessore di Marano Ruggiero.

Nell’UDC – Nuovo Centro Destra. . Nello Palumbo sostiene Gargani, Biagio Iacolare porta il presidente del Consiglio regionale Romano e con lui Cesa.