Terra dei fuochi un pomeriggio con i militari: “La situazione migliora, migliaia di controlli e diversi arresti”. Ma di notte si brucia ancora.

Terra dei fuochi un pomeriggio con i militari: “La situazione migliora, migliaia di controlli e diversi arresti”. Ma di notte si brucia ancora.

Un pomeriggio con gli uomini dell’esercito lungo le strade della terra dei fuochi. 100 uomini, 50 per la provincia di Napoli e 50 per la provincia di Caserta per monitorare, denunciare e controllare 200 kmq di area devastata da sversamenti abusivi e roghi tossici.

In questo primo mese di attività tanti i successi messi a segno. I militari secondo un primo annuncio dovevano essere ben 800 ma poi in dirittura d’arrivo il numero di uomini è stato ridimensionato. E solo in 100 hanno effettuato una lunga serie di controlli e fatto in modo che si denunciassero tantissimi incendiari. Se fossero stati davvero 800 così come  promesso dal governo sarebbe cambiato il nostro  territorio? Sarebbero stati ancora più incisivi? Poi certo i militari non portano restare per sempre prima o poi andranno via. Cosa accadrà quando le pattuglie si ritireranno?

A raccontarvi l’intero pomeriggio un reportage prodotto dalla nostra redazione che sarà trasmesso a breve da teleclubitalia e sarà presto visibile sul nostro sito internet www.teleclubitalia.it