Si affaccia al balcone e vende sigarette, arrestato contrabbandiere

Si affaccia al balcone e vende sigarette, arrestato contrabbandiere

I Finanzieri del Gruppo di Aversa hanno tratto in arresto un cittadino di nazionalità italiana, tale R.N. di 44 anni, colto in flagranza di reato mentre vendeva sigarette di contrabbando dalla finestra della propria abitazione che si affacciava sulla pubblica strada.

Una vera e propria “tabaccheria” abusiva allestita nel centro di Crispano, in provincia di Napoli, dove le Fiamme Gialle hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro oltre 10 Kg. di tabacchi lavorati esteri di diverse marche nazionali ed estere.

I militari della Guardia di Finanza, impegnati nella zona compresa tra le province di Caserta e Napoli in servizi di controllo economico del territorio e di contrasto della minuta vendita di t.l.e., insospettiti da uno strano movimento di persone che si aggiravano nei pressi di un’abitazione, hanno deciso di effettuare un’attività di osservazione per accertare il motivo del frenetico viavai. Non ci è voluto molto per capire che il predetto R.N. vendeva pacchetti di sigarette ai passanti che, probabilmente, erano clienti abituali.

A questo punto, per porre fine all’illecito traffico, i Finanzieri sono intervenuti ed hanno perquisito l’appartamento dove, nascosti in cucina, hanno rinvenuto la notevole quantità di tabacchi lavorati esteri illecitamente detenuti per la minuta vendita.

Nell’occasione sono stati verbalizzati diversi avventori presenti sul posto e, considerata la consistente partita di sigarette di contrabbando detenuta dal responsabile, lo stesso è stato posto a disposizione della Procura della Repubblica di Napoli Nord, che ha disposto l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del processo con rito per direttissima.

Sono in corso indagini per risalire alle rotte di approvvigionamento del t.l.e. ed individuare eventuali altri responsabili del contrabbando, fenomeno che, dopo un periodo di forte calo, risulta, negli ultimi anni, essere in sensibile ripresa, sia sotto il profilo della vendita al minuto che dei grandi traffici, specie nei territori dei comuni casertani limitrofi all’area metropolitana di Napoli.

Anche questa operazione di servizio rappresenta un’ulteriore conferma dell’impegno profuso dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta nel contrasto ai traffici illeciti nello specifico comparto operativo, nell’ambito del quale, nei primi quattro mesi dell’anno, sono stati effettuati 72 interventi, denunciati 61 soggetti all’Autorità Giudiziaria, di cui 3 in stato di arresto e sequestrati circa 800 Kg. di t.l.e..