Stadio De Cristofaro: oramai è un caso. Prima vandalizzato poi incendiato

Stadio De Cristofaro: oramai è un caso. Prima vandalizzato poi incendiato

Proprio non riesce a trovar pace lo stadio De Cristofaro. Abbandonato, devastato, vandalizzato e adesso anche incendiato. A prendere fuoco gli spogliatoi della struttura. Fiamme non altissime hanno lambito le stanze già devastate da mani ignote nei mesi scorsi. Una situazione che peggiora di settimana in settimana. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno in poco tempo spento il principio di incendio. All’interno però tutto resta annerito e sempre più degradato.

 

In questi giorni varie associazioni come Giugliano Bene Comune e Associazione tifosi Kuman Club, hanno promosso una raccolta firme affinché lo stadio venga quanto prima recuperato e restituito alla città. Qualche giorno fa ne avevamo parlato dello stato di degrado e di abbandono dello stadio. Chiunque vi può entrare per devastarlo e distruggerlo. In tanti  però lo usano per la sua funzione originaria:  lo sport. La pista per fortuna è ancora praticabile e correrci su è un piacere per chi fa jogging.

 

I commissari prefettizi durante l’ultima conferenza stampa hanno parlato di un project financing per la struttura ma per adesso non vi è traccia di nulla. Costato miliardi di lire, tutto sulle spalle dei cittadini, oggi è solo una cattedrale nel deserto e chissà per quanto ancora resterà in queste condizioni pietose.