L’anarchia regna al De Cristofaro, lo stadio in balia dei vandali. Guarda le foto.

[ot-gallery url=”http://www.teleclubitalia.it/gallery/de-cristofaro-abbandonato-e-vandalizzato/”]

E’ costato alla collettività quasi 10 milioni di euro. Ora è in preda all’anarchia. Porte spalancate: chiunque può entrare e far quello che vuole del De Cristofaro. Lo stadio che ha accolto i campioni del Giugliano e in uno strano pomeriggio anche lo stesso Maradona.

VANDALIZZATO. Distrutto tutto quello che c’era negli spogliatoi e negli uffici. In balia di ragazzini che si divertono a “scassare” quello che è rimasto intatto. Addirittura un muro decorato dai writers della zona e’ stato abbattuto. Dentro qualche amante del running riesce ancora ad utilizzare la pista di atletica. L’erba nel campo di calcio alta più di mezzo metro. Tutto con altissimi rischi.

UN PRIVATO PER SALVARLO. Non ci sono fondi per renderlo di nuovo agibile e pure il De Cristofaro anche in questo stato fa guadagnare al comune grazie ai piloni dell’illuminazione trasformati in attenne della telefonia mobile. Il commissari hanno pensato che l’unico metodo per metterlo di nuovo in funzione e’ affidarlo ad un privato che con un progetto di finanza si prenda l’onere di rimetterlo in sesto.

PARADOSSI. Tutto questo mentre stanno per partire i lavori per l’Antares che costeranno svariati milioni di euro e che interverranno su tutta la zona proprio mentre la struttura principale, lo stadio, resta nel degrado e il palazzetto ancora non è stato affidato.