Napoli. Giocano una “bolletta” ma finisce a coltellate, arrestato 29enne

Napoli. Giocano una “bolletta” ma finisce a coltellate, arrestato 29enne

Napoli. Accoltellato per futili motivi, ma a pochi metri c’è la polizia. Nel pomeriggio di sabato 24 Settembre 2016, gli agenti del commissariato di Polizia Scampia hanno arrestato Vincenzo Stanganella, napoletano 29enne con precedenti di polizia per i reati di lesioni personali aggravate, porto abusivo d’arma da taglio e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

I poliziotti, in servizio, all’esterno del commissariato, hanno notato il giovane mentre accoltellava, all’esterno dell’adiacente centro scommesse, un altro giovane. Immediatamente, i poliziotti, hanno inseguito l’aggressore riuscendo ad immobilizzarlo poco dopo, con non poca difficoltà ingaggiando una colluttazione nel tentativo di opporre resistenza. Il ferito è stato medicato presso un nosocomio cittadino dove è stato refertato per lesioni da punta e taglio alla coscia sx ed all’avambraccio destra, guaribili in giorni 10 giorni.

I poliziotti, hanno accertato che, per futili motivi connessi al gioco, il 29enne aveva sferrato due coltellate alla vittima con un coltello a serramanico con lama di sette centimetri, sottoposto a sequestro. L’uomo è stato condotto al carcere di Poggioreale. Anche i due poliziotti sono ricorsi alle cure dei sanitari con prognosi di 5 giorni.