Marano, valutazione e liquidazione indennità per segretario ed ex segretario del Comune: tutti 10 per la Asfaldo.

Marano, valutazione e liquidazione indennità per segretario ed ex segretario del Comune: tutti 10 per la Asfaldo.

Spese al Comune, fissata l’indennità di risultato (per l’anno 2013) all’ex segretario generale Aldo Ferrara e alla dottoressa Brunella Asfaldo. All’ex funzionario dell’Ente, più volte chiamato in causa negli ultimi anni, sia dalle forze politiche che dalla Corte dei conti, è stata liquidata un’indennità di rimborso pari a 6 mila e 800 euro al loro delle ritenute di legge (il 10 per cento del monte salari complessivo per l’anno 2013) per un lasso temporale che va dal 1 gennaio al 30 agosto del 2013. Meno di 3 mila euro, esattamente 2mila 782 euro al lordo delle ritenute di legge, sono state invece liquidate al segretario in carica Brunella Asfaldo, per un arco temporale che va però dal 2 settembre 2013 al 31 dicembre dello stesso anno. Somme erogate sulla scia di decreti sindacali e a seguito del parere favorevole dell’Organo di valutazione interno. Nel caso della Asfaldo, sempre per il periodo che va dal 2 settembre 2013 al 31 dicembre 2013, ovvero poco più di 3 mesi, la tabella di valutazione delle prestazioni recita quanto segue: “Ha dimostrato elevatissime conoscenze di carattere tecnico-giuridico, indiscussa e riconosciuta capacità relazionale e di funzioni dell’ente locale, nonché senso di spiccata collaborazione, sia nei confronti degli organi istituzionali che dell’intera struttura organizzativa, conseguendo ottimi risultati oltre che nelle funzioni espressamente attribuitele dalla legge anche in quelle rilevanti e strategiche ai sensi dell’articolo 97,comma 4, lettera D del Tuel”. Giudizio ottimo (tutti 10) per tutti i parametri di riferimento: compiti di collaborazione e assistenza giuridico-amministrativa; partecipazione con funzioni di consulta ed assistenza alle riunioni di Consiglio e giunta; rogito dei contratti; funzioni di coordinamento e sovrintendenza delle attività dei dirigenti; esercizio di ogni altra funzione attribuitela dallo statuto e dai regolamenti”.