Avanza la differenziata a Giugliano ma la sospensione di 12 operai riaccende la tensione

Avanza la differenziata a Giugliano ma la sospensione di 12 operai riaccende la tensione

Vola la differenziata a Giugliano centro, secondo una prima proiezione i dati per la raccolta dovrebbero superare a breve il 50%. Risultato raggiunto grazie all’impegno di tanti cittadini che stanno lavorando con impegno per raggiungere l’obiettivo del 65% e ad un porta a porta che finalmente pare funzionare su tutto il territorio. Restano però gli sversamenti selvaggi da parte degli incivili in particolare il sabato notte giorno in cui è vietato depositarli.

Dodici operai rischiano il posto.
Altro fattore importante è quello dell’equilibrio raggiunto nel cantiere tra ditta e operai grazie agli ultimi accordi sindacali, equilibrio che rischia di rompersi a seguito della sospensione dal servizio di 12 operai. La loro colpa? Dichiarazioni false. Pare infatti che questi dodici nella autodichiarazione dei carichi pendenti abbiamo omesso di segnalare alcuni denunce avute in passato. Una situazione paradossale perché alcuni operatori ecologici su cui pendono carichi penali ben più pesanti avendoli dichiarati non hanno avuto problemi mentre altri che hanno dimenticato di dichiarare semmai una denuncia per rissa avuta più di trenta anni fa ora rischiano il posto di lavoro. Domani dovrebbe esserci un incontro al comune tra sindacati e commissari per cercare di sbrogliare questa matassa.