Esclusiva- Parla l’ex presidente del Valencia: “Con Benitez si vince, la sua forza è il progetto. Albiol? E’ un campione, vi svelo una curiosità su di lui”

Esclusiva- Parla l’ex presidente del Valencia: “Con Benitez si vince, la sua forza è il progetto. Albiol? E’ un campione, vi svelo una curiosità su di lui”

Jaime Ortiz, ex presidente del Valencia ai tempi in cui Rafa Benitez costruì la sua dinastia, è intervenuto ai microfoni di Teleclubitalia nel corso di Club Napoli All News:

Benitez è anche un manager, come è stata, da questo punto di vista, la vostra esperienza ai vertici del club spagnolo? “È proprio così, arrivammo insieme, io da presidente, lui da allenatore. Erano due anni fallimentari per il Valencia, anche nel panorama europeo. Quando arrivammo, prendemmo un Valencia che partiva dal basso e lo abbiamo portato a vincere, abbiamo scritto momenti di storia di questo club, le stagioni migliori. La scelta fu Benitez, proprio perché ha anche capacità manageriali e ciò significa non solo saper allenare, ma anche saper costruire una squadra. La sua forza è questa, il progetto, nonostante un fatturato inferiore”.

Il Napoli con Benitez può vincere? “Certo! È il suo primo anno con una squadra completamente rinnovata. La stagione è positiva. La chiave è il tempo, ci vuole solo pazienza. Rafa ha contribuito arricchendo il Napoli anche con fama ed esperienza, è questo un elemento da non sottovalutare. È sereno e tranquillo, se continua così, ci sono tutti i presupposti”.

Benitez, dopo la sua esperienza a Napoli, potrà allenare la Spagna?

“Senza dubbio. Ha già dimostrato di avere le capacità, vincendo in Europa. È l’uomo giusto per allenare la squadra più forte del mondo”.

Raul Albiol era con lei al Valencia, come lo vede qui a Napoli?

“Raul è un campione, ha personalità ed è soprattuto un ragazzo fantastico, sotto tutti i punti di vista. Ha dato un contributo essenziale, è imprescindibile. Le svelo anche un particolare, una curiosità. Prima di essere presidente di Raul a Valencia, fui presidente di suo padre, che giocava in una squadra spagnola di minor blasone. Dunque sono stato prima presidente di suo padre e poi di Raul. Inizialmente imbarazzante, ma di sicuro un’esperienza rara. Se ha giocato tutte queste partite in maglia azzurra è perché ha la fiducia del mister e perché ha dimostrato in campo”.

Nel Valencia attuale gioca Vargas, lei che conosce bene il gioco di Benitez, crede che il tecnico lo confermerà la prossima stagione qui a Napoli?

“Rafa gioca un 4-2-3-1 e Vargas può sposarsi bene in questo modulo. È da poco, però che gioca qui a Valencia, sta facendo bene, ma è ancora da verificare il suo valore. Benitez sta valutando. Come dicevo è anche un manager, ha fiuto per i giocatori, sa valutarli e anche valorizzarli. Se la sua scelta ricadrà su Edu, sarà una garanzia. Concludo sottolineando che qui a Valencia seguiamo il Napoli di Benitez con grande interesse, simpatia ed affetto e sono molto contento che un “uomo di famiglia”, come Raul Albiol, giochi proprio nel Napoli, un giocatore che porto nel cuore”.