Varcaturo, fiaccolata in difesa della vita: il 16 aprile alle 18.30

Varcaturo, fiaccolata in difesa della vita: il 16 aprile alle 18.30

Noi cittadini di Giugliano giochiamo sempre in difesa, non perché siamo remissivi ma perché dobbiamo, per l’appunto, difenderci dall’attacco criminale delle istituzioni che hanno individuato nel nostro territorio pieno di verde (sarà forse per questo?) un punto, anzi il punto in cui sversare tutta l’immondizia prodotta dalla regione. Può mai concepirsi una vita sempre in difesa contro chi avrebbe il dovere di tutelare la nostra salute? No, non è concepibile e per questo il 16 aprile alle ore 18.30 ci ritroviamo nel piazzale antistante la parrocchia di San Luca a Varcaturo e scenderemo per le strade a manifestare il nostro dissenso. Sarà una manifestazione pacifica, ma saremo quanto mai determinati.
“Mo basta!” Sono in pericolo le nostre vite. La fascia costiera del comune di Giugliano, che potrebbe costituire il motore di sviluppo dell’intero comune, concentra gran parte dello scempio ambientale criminale e istituzionale. Non ci sono nemmeno i marciapiedi!
“Mo basta!” Noi tutti siamo stanchi, arrabbiati e delusi. ..LEVIAMO IL NOSTRO GRIDO  DI PROTESTA: ILLUMINIAMO IL NOSTRO CAMMINO VERSO LA VITA
Noi vogliamo che sia rispettato il diritto (garantito dalla costituzione) alla vita e alla salute, diritti sacri ed inviolabili per eccellenza, ma una politica cieca e incompetente non solo li calpesta, ma rimane sorda alle alternative proposte dalla cittadinanza: raccolta differenziata, compostaggio, bonifiche. Vogliamo spazi in cui i bambini abbiano la possibilità di giocare e crescere. E invece, al posto di tutto ciò, discariche e inceneritori… EH,NO….MO’ BASTA!!…QUANDO CI FARANNO VIVERE?…
PARTECIPIAMO TUTTI ALLA FIACCOLATA PER LA VITA 16 APRILE , ORE 18,30
INSIEME CITTADINI, ASSOCIAZIONI, COMITATI E PARROCCHIE, STUDENTI
Vogliamo sentire il cinguettio degli uccelli, non il rumore assordante di centinaia di camion che sversano chissà cosa nell’ennesimo buco riempito in pochi mesi per poi essere di nuovo punto e a capo, alla ricerca di un altro buco.
Ci vogliono zitti e bravi, ORA BASTA, questa volta no. No all’immondizia, no alla camorra. Sì alla vita e alle bonifiche. Sì allo sviluppo.

 

I comitati cittadini