Bidognetti e Zagaria, arrivano le condanne per disastro ambientale permanente

Bidognetti e Zagaria, arrivano le condanne per disastro ambientale permanente

Inflitte le condanne ai responsabili dell’inquinamento che insiste nell’area a nord di Napoli: la Terra dei Fuochi. Francesco Bidognetti e Vincenzo Zagaria sono ritenuti responsabili, assieme a Gaetano Vassallo attualmente collaboratore di giustizia, del disastro ambientale permanente di Giugliano e delle zone ad esse circostanti con picco di contaminazione previsto per il 2064.

La sentenza dei giudici

Questo quanto stabilito dal gip del Tribunale di Napoli Taglialatela.  Bidognetti e Zagaria sono stati condannati in primo grado a 8 anni e 8 mesi di reclusione con il rito abbreviano, il pentito Vassallo, invece, a 6 anni di carcere, mante gli altri 20 imputati hanno scelto il rito ordinario.  In seguito alla presentazione di una relazione choc sull’inquinamento della Terra dei Fuochi di circa 400 pagine allegata alla sentenza di condanna, è stata accolta la tesi dei Pm della Dda di Napoli che hanno chiesto pene esemplari per gli autori di questo scempio. Secondo i magistrati, i condannati, avrebbero pianificato tutto il disastro ambientale consapevoli degli enormi danni e delle conseguenze ad esso collegati. I Pm, infatti parlano di “disastro permanente” e chissà se queste pene riusciranno mai a pagare per lo scempio compiuto.