Marano. Accordo Comune-operatori mercatali, ecco il testo del verbale sottoscritto nel pomeriggio

Marano. Accordo Comune-operatori mercatali, ecco il testo del verbale sottoscritto nel pomeriggio

Il Comune si impegna a: effettuare i necessari lavori di sistemazione dell’area di parcheggio individuata e sita in  via Labriola;ma locare all’interno della summenzionata area e lungo l’intero percorso del mercato quattro bagni chimici, ciò per garantire il rispetto delle condizioni igienico-sanitarie; a delimitare l’area con apposite transenne, assicurando che una porzione della stessa venga destinata a parcheggio per la scuola “Giancarlo Siani”;a consentire l’accesso pedonale all’area mercatale a mezzo di un’apposita rampa di collegamento da via Padreterno.

Gli operatori commerciali sono tenuti a: adeguarsi ai nuovi spazi che verranno loro assegnati, i quali saranno disposti ed organizzati in modo tale da consentire la presenza di una corsia di emergenza di misura  non inferiore a 2,50 metri, al netto della zanella; regolarizzare entro e non oltre il 31 dicembre 2014 la propria pregressa posizione debitoria, concernente sia la tassa di occupazione di suolo pubblico, sia la tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, attraverso un apposito piano di rientro stabilito dai competenti uffici comunali.

 

ore 12.00 Hanno bloccato una delle arterie più trafficata della città, via san Rocco, per protestare contro l’ordinanza sindacale che ha disposto – per motivi di sicurezza e igienico-sanitari – la chiusura momentanea del mercato rionale. Decine di operatori, da stamani, sono organizzati in sit-in per sollecitare la revoca dell’ordinanza. Pesanti le ripercussioni sul traffico veicolare: autobus fermi e automobilisti costretti a deviare dal loro percorso. Gli stand dei 160 operatori mercatali sono ubicati, da oltre 12 anni, in spazi angusti, sprovvisti dei ben che minimi servizi igienici, ma soprattutto a ridosso di parchi e palazzine. La città infatti è ancora sprovvista di una vera e propria area fieristica. Gli abitanti della zona, nel corso degli anni, hanno inscenato numerose proteste. “Ogni martedì – spiegano – siamo prigionieri nelle nostre abitazioni”. Non ha sortito gli effetti sperati l’incontro che si è tenuto ieri al Comune, a cui hanno partecipato i rappresentanti degli operatori mercatali e gli amministratori comunali, che stanno vagliando diverse soluzioni alternative alla zona di via Padreterno e via Gramsci, sede del mercato rionale. Sul posto, stamani, vigili urbani e carabinieri.

Aggiornamento 10.44- Per il momento il blocco stradale è stato rimosso, in attesa del sopralluogo tecnico disposto dall’amministrazione comunale

Ore 13. Nel pomeriggio un nuovo incontro al Comune tra rappresentanti degli operatori mercatali, amministratori e tecnici comunali. Dopo il sopralluogo tecnico di stamani, come annunciato dall’assessore Gennaro Ruggiero, l’Amministrazione proporrà lo spostamento di parte dei mercatali, quelli ubicati in via Gramsci e in una parte di via Padreterno (15-20 in tutto), nel parcheggio adiacenti all’istituto Siani.