Esclusiva- Ecco le indiscrezioni sulla convenzione stadio presentata al Napoli

Esclusiva- Ecco le indiscrezioni sulla convenzione stadio presentata al Napoli

Durante la puntata odierna di Club Napoli All News, in onda su Teleclubitalia (canale 98), sono emerse alcune indiscrezioni: “Siamo stati a lavoro fino a poco fa per sapere i termini dell’accordo che il comune ha proposto alla società calcio Napoli. La proposta del comune prevede un accordo ponte, ovvero una proroga per due anni (la vecchia convenzione è stata fatta in maniera “scellerata”, così definita da alcuni esponenti del comune ndr), perché la vecchia convenzione era troppo sbilanciata verso la società calcio Napoli. Inoltre, proprio questa convenzione ha fatto scattare l’interesse della Corte dei Conti. Il San Paolo è un bene pubblico comunale che non può essere di certo svenduto. Il comune chiede nella transazione soldi certificati e questa proroga sarà fino al 2016. Dunque, fino a quella data, il San Paolo resterà così. Poi, in questi due anni si apriranno tavoli di lavoro per trovare nuove soluzioni. L’accordo prevede una cifra di canone annuale, più una percentuale sui guadagni di biglietti e sugli sponsor all’interno dello stadio (non citiamo le cifre, perché sono ancora da fissare con precisione, ndr). Il comune provvederà a mettere a disposizione 120 vigili, mentre la società provvederá al canone idrico, alla luce e ai lavori straordinari. Tali canoni erano pagati dal comune nella vecchia convenzione. É difficile individuare una cifra fissa per gli sponsor sui tabelloni all’interno del San Paolo, perché il Napoli fa accordi larghi, vende pacchetti. Dunque, non si parla per ora di ristrutturazione, ma in questi due anni si lavorerà ai termini di riqualificazione”.