Maxi rissa del Vallefuoco, ecco i nomi dei sei denunciati. Tra loro anche il massaggiatore del Giugliano

Ecco i nomi dei sei nuovi denunciati per la maxi-rissa avvenuta allo stadio Vallefuoco di Mugnano, lo scorso 23 marzo nell’intervallo del match tra Giugliano e Virtus Volla. Si tratta di Giulio Ciccarelli, 20 anni, Galdieri Biagio, 26 anni, Galdiero Benito, 25 anni, Mario Bianchi, 52 anni, Mario Palma, 21 anni, e Giorgio Di Girolamo, 20 anni. Gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano, diretti da Pasquale Trocina, proseguono infatti l’attività di indagine sugli incresciosi episodi di otto giorni fa. Dopo gli arresti e i processi per direttissima dei giorni scorsi (cinque in totale), i poliziotti hanno individuato e denunciato altri sei tifosi, compreso il massaggiatore del Giugliano. Sono stati anche sequestrati gli indumenti, ripresi dalle immagini televisive, utilizzati durante i disordini.  Le indagini della polizia proseguono, per far venire alla luce le responsabilità di tutti i protagonisti dei fatti di Mugnano, e se tra i responsabili della condotta violenta non ci siano solo i tifosi del Giugliano ma eventualmente anche alcuni giocatori della Virtus Volla.

 

 

9.00 Altri sei denunciati per la maxi-rissa avvenuta allo stadio Vallefuoco di Mugnano, lo scorso 23 marzo nell’intervallo del match tra Giugliano e Virtus Volla. Gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano, diretti da Pasquale Trocino, proseguono infatti l’attività di indagine sui fatti accaduti otto giorni fa.

Dopo gli arresti e i processi per direttissima dei giorni scorsi (cinque in totale), i poliziotti hanno individuato e denunciato altri tre tifosi, compreso il massaggiatore del Giugliano. Sono stati anche sequestrati gli indumenti, ripresi dalle immagini televisive, utilizzati durante i disordini. I tre denunciati sono M.P., 21 anni, G.D.G., 20 e M.B., 62 anni, tutti residenti a Giugliano. A questi devono aggiungersi altre tre persone denunciate a piede libero.

Le indagini della polizia proseguono, per far venire alla luce le responsabilità di tutti i compartecipi ai fatti di Mugnano, e se tra i responsabili della condotta violenta non ci siano solo i tifosi del Giugliano ma eventualmente anche alcuni giocatori della Virtus Volla.